“Ora i tuoi occhi si sono accesi!”

E’ l’ironia che vuole che gli occhi carichi di lacrime siano più vivi che mai. E per l’ennesima volta, questi occhi che tradiscono come un libro aperto. Sarà per questo che ancora una volta non riesco a nascondere la mia paura, così come non sono mai riuscita a nascondere le bugie. Ma è proprio questa paura ad accenderli…di passione, coraggio e voglia di darsi da fare. Ancora un volta, la sfida non è contro gli ostacoli che potrò incontrare, ma con me stessa. Il mio più grande ostacolo sono io e la mia maledetta paura di non essere all’altezza, di essere giudicata per quello che sono, che riesco o non riesco a fare. E’ ora di lasciare da parte queste stupide preoccupazioni, di farle scivolare via come scivolano queste lacrime.

Questa maledetta paura offusca i miei occhi e i miei sogni. Ci sono voluti anni per arrivare fino a qui e per essere Chi sono, ed ora? Lasciare perdere troppo perché è troppo faticoso impegnarsi seriamente e lasciarla vinta a chi ha sempre detto che non sarei mai stata all’altezza? Dovrei tornare alla una delle mie massime più famose ‘testa bassa e lavorare’, ricordando l’effimera sensazione di onnipotenza nel momento in cui raggiungo un obiettivo, proprio di fronte a chi ha sempre pensato che non l’avrei mai raggiunto.

Mi affido alla mia legge delle tre D: Dolore, Deserto e Determinazione. Il dolore dopo aver riconosciuto le proprie difficoltà, le proprie paure, dopo aver messo a nudo me stessa e i miei pensieri più nascosti. Il deserto di opportunità che vedo intorno a me e che non mi fa trovare una via d’uscita da questo stallo. E la nuova determinazione che mi spinge a non cercare una via, ma ad aprirla da sola. Come ho sempre fatto e come continuerò a fare, finché trovare qualcosa o qualcuno per cui varrà la pena farlo.

E la risposta che trovo è tutta là nella primissima frase, nel titolo…”ora i tuoi occhi si sono accesi!”. E realizzo che no, non è la paura ad accenderli, ma la passione e la voglia di mettersi in gioco, ancora e di nuovo, come la prima volta.

Da sempre, i miei occhi sono più belli dopo le lacrime.

Nuova ossessione

vivointempibui

Immagine

Perché tutti i cantanti dedicano canzoni a ragazze con occhi azzurri e verdi, gli occhi marroni non esistono?

Perché tutti i ragazzi si innamorano della ragazza con il bel culo e le tette grosse e non di quella con gli occhiali spessi che ama leggere?

Perché tutti dicono che l’amore è semplice eppure non fanno che scappare quando iniziano a provarlo?

Perché tutti dicono che esiste l’amicizia tra uomo e donna ma io non ho mai avuto un amico che non si sia poi innamorato?

Perché tutti vogliono una relazione seria eppure continuano a corteggiare prostitute di alto borgo?

Perché non mi dici che non ti piaccio piuttosto che dirmi rimaniamo amici?

Perché ci sono ragazze che hanno una vita invidiabile eppure si lamentano continuamente dicendo di essere tristi?

Perché non riusciamo più ad apprezzare i piccoli gesti e riusciamo a farci stupire solo da gesti eclatanti?

Perché mi batte…

View original post 51 altre parole